La Corsa dell'Anello a Narni

Rievocazione storica che si tiene nella città di Narni, la Corsa all'anello è uno degli eventi principali che interessano questa cittadina umbra, si tratta di una manifestazione che si svolge tra l'ultima settimana del mese di Aprile fino alla seconda domenica del mese di Maggio ed è dedicata al Patrono della città di Narni, San Giovenale.

Si tratta di una manifestazione molto antica, che mira a ripercorrere e rievocare antichi usi e costumi risalenti alla seconda metà del XIV secolo, più precisamente al 1371, svolgendosi nel corso di tre settimane, sono naturalmente molti gli eventi cui si potrò prendere parte durante la manifestazione.

I festeggiamenti iniziano con un cocktail inaugurale, con il quale si dà il via alla festa vera e propria, nei giorni successivi poi si assiste alla lettura del “Banno”, ovvero alla declamazione che dà inizio alla sfida tra le diverse fazioni che si dovranno affrontare durante la corsa, al Mercato Medievale, a musiche, balli e manifestazioni medievali lungo le vie del centro storico del paese, all'offerta dei Ceri nella Cattedrale, con i rappresentanti dell'amministrazione comunale ed a numerosi altri eventi di stampo medievale, quali giochi, mostre e rappresentazioni.

La Corsa dell'Anello, dal latino De Anulo Argenteo Currendo si svolge nella giornata del 3 Maggio, giorno dedicato alla figura di San Giovenale, nella Piazza dei Priori, i rappresentanti dei diversi quartieri cittadini si affrontano in una gara di abilità a cavallo, i terzieri della cittadina umbra sono Mezule, Fraporta e Santa Maria, e rappresentano le diverse parti del borgo, la Rocca, la zona del Duomo e l'area attorno alla Chiesa di Santa Maria.

Il Palio dunque vede affrontarsi i tre terzieri cittadini, rappresentati dai propri cavalieri, che indossano costumi realizzati con i colori del quartiere che simboleggiano, in un percorso circolare i cavalieri, uno alla volta, devono infilare una lancia nei cerchi appesi ad un fantoccio, la vittoria viene naturalmente assegnata al terziere i cui cavalieri siano riusciti ad infilare il numero maggiore di lance negli anelli