Giostra dell'Arme a San Gemini

Nell'ultima domenica del mese di Settembre e per i primi dieci giorni successivi, per celebrare San Gemine, santo patrono della cittadina, San Gemini organizza la famosa Giostra dell'Arme, una manifestazione storica, una delle principali sul territorio italiano, che mira a rievocare antiche tradizioni che fanno riferimento al periodo medievale.

La manifestazione vede ogni anno la partecipazione di un grande numero di visitatori ed appassionati, che con grande interesse raggiungono questa deliziosa località dell'Umbria per assistere ad un evento di così grande rilevanza.

La Giostra dell'Arme si presenta come la rievocazione storica di una tradizione trecentesca che avveniva in onore del santo patrono, questo evento è stato ripeso a San Gemini a partire dal 1974 presentandosi oggi come un evento di grande calibro sia sotto il profilo artistico che storico.

Ad affrontarsi nel palio sono i rappresentanti dei 2 rioni cittadini, quello di Piazza e Rocca, 3 per ogni quartiere che si sfidano, in un percorso prestabilito in una gara di abilità a cavallo, durante la quale dovranno infilare con la loro lancia un anello del diametro di 5 cm circa e poi scagliarla contro un bersaglio, di diversi colori, in base ai punteggi, che prende il nome di Arme e che rappresenta uno Stemma Gentilizio, vince naturalmente il rione che riesce a totalizzare il numero maggiore di punti.

L'evento, come nella migliore tradizione è preceduto da manifestazioni e spettacoli sicuramente interessanti, inizialmente infatti, alcuni personaggi in costume quattrocentesco percorrono le vie del centro storico del paese, per declamare i bandi per l'inizio della sfida, numerose bancarelle e botteghe vengono decorate con motivi medievali, ripercorrendo il tempo passato, mentre un corteo in abiti d'epoca, formato da oltre 150 figuranti raggiunge, dopo aver percorso le principali vie del paese, la Cattedrale di San Gemine, per le offerte al santo.