Palio della Balestra a Gubbio

Il Palio della Balestra è una delle principali manifestazioni storico-culturali che si tengono nella cittadina umbra di Gubbio, l'evento si svolge nell'ultima domenica del mese di Maggio, presentandosi come l'avvenimento più atteso dalla popolazione e dai partecipanti, in una rievocazione storica che prende le sue origini da una tradizione antica oltre cinquecento anni.

Protagonisti dell'evento sono i famosi Balestrieri, oggi riunitisi in un'associazione, che traggono ispirazione dalle “Società d'Armi”, molto diffuse in Italia nel periodo rinascimentale, nel periodo dei liberi comuni, queste figure, nel corso dei secolo hanno dato vita, a Gubbio alla cosiddetta “Congrega dei Balestrieri”, un'associazione che tutt'oggi detiene le antiche regole ed i segreti dell'arte al tiro con la Balestra.

Il Palio, oltre a rievocare l'antica erte della Balestra, mirano anche a rievocare la storia rivalità che vedeva protagonista la città di Gubbio, in Umbria e la città di Sansepolcro, in Toscana, la manifestazione si svolge nel giorno intitolato a Sant'Ubaldo, patrono della cittadina e prevede numerosi eventi, oltre naturalmente all'atteso palio, durante il quale si sfideranno i balestrieri delle due città,per contendersi la vittoria.

L'esibizione dei Balestrieri di Gubbio è preceduta da un corteo in abiti d'epoca, che accompagna i protagonisti lungo le vie del paese, fino alla piazza principale dove avviene la lettura dei Bandi di Sfida, riportando l'atmosfera al 1500, successivamente quindi si assiste alla manifestazione vera e propria, i balestrieri infatti dovranno colpire con le frecce scoccate da una Balestra, il bersaglio, identificato con il nome di Tasso, che si trova a 36 metri di distanza.

Il Balestriere che riesce a centrare il bersaglio, porterà la vittoria alla sua fazione, ed i festeggiamenti avverranno per le vie del paese per tutta la notte, la vittoria è simboleggiata da un drappo di stoffa dipinto da un artista locale, rappresentante ogni anno, un tema diverso.